Strudel Alto Adige: una sinfonia di mele, uvetta, burro e tanto amore

Strudel di mele

Il dolce più amato dell’Alto Adige va letteralmente a ruba

Lo strudel in Alto Adige è una dolce tradizione che dura tutto l’anno. La sua fama lo precede e i turisti assaltano locali e pasticcerie per gustare questa deliziosa specialità.

Strudel Alto Adige: bastano queste tre parole a far venire voglia di partire. I dolci strudel dell’Alto Adige sono infatti una tentazione irresistibile a cui nessuno (turista o no) riesce a sottrarsi. Innanzitutto il profumo: l’aroma avvolgente delle mele e della pasta frolla che filtra dalle pasticcerie è già un fortissimo richiamo; se poi si varca la soglia e lo strudel dell’Alto Adige è in mostra al banco in tutta la sua golosità, capitolare sarà inevitabile. Lo strudel di mele è il dolce altoatesino tipico per eccellenza. In realtà è conosciuto sotto questo nome solo dal XIX secolo. Originaria dell’Impero Bizantino, questa specialità si diffuse poi dall’Impero austro-ungarico in tutto il mondo, con innumerevoli varianti. Lo strudel di mele dell’Alto Adige viene preparato solo con ingredienti naturali. Per ottenere il marchio di qualità deve utilizzare solo mele e burro locali e rinunciare a qualsiasi additivo e conservante. Se desiderate trascorrere una bella vacanza in Alto Adige e assaggiare uno strudel buonissimo, vi consigliamo l’Hotel Ritterhof, a Siusi allo Sciliar. Oltre a trovarsi in uno scenario naturale d’eccezione ai piedi dello Sciliar, l’hotel è rinomato per la sua attenzione ai clienti, l’ambiente caldo e avvolgente e la sua ottima cucina. Venite a provare lo strudel fatto in casa in Alto Adige!

Richiesta veloce

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
ok